Che brutto è…

“Che brutto è…questo calcio moderno…” comincia cosi il nuovo coro dei sostenitori del Genio, cantato a più riprese sugli spalti del bellissimo impianto del comunale di Santa Flavia. Un coro nato da quella goliardia che rappresenta l’anima del progetto popolare. Goliardico, ma originale: abbiamo sempre ascoltato il più noto è conosciuto “che bello è…”, la negativa e gaudente trasformazione è ancora una volta un grido contro il calcio moderno.

Ci siamo dilungati tanto sulle melodie dei sostenitori, non citando in apertura che l’undici popolare ha sconfitto in trasferta la Vis Solunto per 0-1. Una partita giocata con il cuore dai ragazzi di mister Troia che, soffrendo fino all’ultimo secondo, hanno portato a casa i tre punti, i primi di questa nuova avventura in seconda categoria. La rete decisiva porta la firma di capitan Petrolà, abile ad anticipare di punta il portiere Rimi, su assist di Peppe Santoro. Partita maschia ma corretta, giocata energicamente da entrambe le compagini: il calcio che piace tanto a noi! Da segnalare gli interventi decisivi di  Mercadante nel primo tempo, che si immola prodigiosamente su una conclusione a botta sicura da 0 metri, e di D’Antoni nella ripresa, che al 96′ sventa con un miracolo il pareggio dei padroni di casa. Stoica la partita del portiere del Genio che resiste, nonostante l’infortunio, per tutti i novanta e passa minuti, mettendo un timbro decisivo al successo.

Ma senza dubbio a vincere, nella prima trasferta dell’anno, sono stati i quasi cinquanta sostenitori accorsi a Santa Flavia. Il dodicesimo uomo in campo, con continui cori e costante sostegno, ha saputo trasmettere ai ragazzi in maglia verderosanero passione, cuore e sudore nel pieno spirito del Genio!

Proprio a quelle maglie, intrise di sudore e lavate dal sostenitore di turno, abbiamo voluto dedicare la copertina odierna! Il turn-over del “lavaggio dei completini” è un altro dei cardini dell’associazionismo del Palermo Calcio Popolare: soci, tifosi e sostenitori partecipi attivamente anche alle più piccole, ma pur sempre importanti, esigenze della squadra! Quella “idea differente” (parte del testo del coro citato in apertura) passa anche dalla costante partecipazione della propria gente.

Prossimo appuntamento al campo del cantiere navale fissato per domenica 22 ottobre alle ore 15.00. Avversario di turno sarà la Supergiovane Castelbuono. Quindi non mancare e Vieni a cantare per il calcio popolare!

Amunì Genio…il calcio è della gente!

Against Modern Football