Stagioni…stagioni…stagioni

“Vorrei dormire per le prossime dieci stagioni” … una frase cult, presa direttamenta dal film Febbre a 90°, che sintetizza il nostro pensiero di fare calcio. C’è chi nella vita reale li chiama anni, ma per noi innamorati nostalgicamente del gioco più bello del mondo il nome esatto del susseguirsi della vita prende il nome di stagioni! Il punto di partenza è sempre il tanto atteso calendario. Il dubbio amletico se disputare la prima partita in casa oppure sin da subito essere in viaggio per un match away diventa discussione davanti ad infinite pinte di birre ipotizzando le più svariate ipotesi, pur non conoscendo alcun avversaria. La voglia e la curiosità di conoscere nuovi campi da gioco tra terra rossa e pietrolini che ne fanno da contorno ci danno un’emozione unica. L’avvio dei ragazzi di Mister Troia, cosi ha deciso il comunicato del comitato regionale, sarà tra le mura amiche del campo del cantiere navale. Palermo Calcio Popolare contro Sporting Termini è il match che aprirà la nuova avventura in seconda categoria. Un appassionante avvicendarsi di sfide in tutta la provincia panormita che si concluderà a fine aprile 2018. Il primo match-away, in programma domenica 14 ottobre e valido per la seconda giornata, vedrà i verderosanero impegnati a Santa Flavia contro i padroni di casa del Vis Solunto, nell’unico campo in erba artificiale di tutto il torneo.

Ecco il calendario completo

 

 

 

 

Perdonateci se per la copertina dell’articolo abbiamo scomodato il buon Colin Firth di Fever Pitch, ma la nostra prima locandina, altro omaggio agli amanti del buon vecchio calcio, sarà disponibile a breve.

La domenica appena trascorsa ci ha visti impegnati nell’ultimo test prima dell’inizio ufficiale della stagione. Una buona cornice di sostenitori ha fatto da contorno al match amichevole contro la Virtus Athena, compagine che milita nella terza categoria.

Una partita maschia e combattuta che ha catapultato i verderosanero in clima campionato. Il risultato finale premia la compagine del Genio con il risultato di 2-0. Le marcature portano la firma entrambe di capitan Petrolà: vantaggio su calcio di rigore e raddoppio con un chirurgico fendente di controbalzo.

Archiviate le amichevoli adesso si comincia a giocare per i tre punti. Sudore ed impegno mai dovranno mancare a chi indossa la maglia del Genio nel pieno rispetto del credo della squadra gestita direttamente dai propri sostenitori.

Amuni Genio…il calcio è della gente!