Quando a vincere è la gente

“Quando a vincere è la gente” è lo slogan che ha accompagnato il dibattito sullo sport popolare organizzato mercoledi scorso al Nautoscopio Arte. La splendida location sul mare ha fatto da cornice ad un interessante incontro alla presenza delle uniche due realtà di sport popolare sul nostro territorio: il Palermo Calcio Popolare e la Palestra Popolare Palermo. Ognuno con la propria storia, ognuno con la propria identità, ognuno con le proprie discipline ed atleti, i due sodalizi sono riusciti, nel corso delle loro esperienze, a dimostrare che si può fare sport partendo dal basso. Senza calcoli, senza limiti, e sopratutto senza l’ossessione del risultato.

Per la compagine del Genio, la serata del Nautoscopio, è stata una vera e propria presentazione delle proprie idee alla cittadinanza: lotta al calcio moderno ed azionariato popolare con il sostenitore al centro del progetto. Al dibattito hanno partecipato il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla cittadinanza solidale e beni comuni Giuseppe Mattina: entrambi a margine della serata hanno contribuito alla causa del Palermo Calcio Popolare aderendo alla campagna “Io sostengo il Genio 2017” con tanto di tessera, adesivo e spilletta nel pieno spirito dell’azionariato popolare. Perfetta ed emozionante l’intro del giornalista Giovanni Tarantino, moderatore della serata, che scomodando Nick Hornby ed il suo libro cult Febbre a 90° ha cosi avviato: “Il calcio, com’è noto, è il gioco del popolo, e come tale cade nelle grinfie di tutta quella gente che non è, insomma, il popolo”. Un socio fondatore, un calciatore ed un sostenitore hanno esposto progetti, idee e passione della squadra del Genio. Culmine della serata è stata l’ufficializzazione, con tanto di invito, del Festino del Genio che avrà luogo ogni 12 gennaio. Significativo anche l’impegno dell’amministrazione nel destinare luoghi e beni a tutte quelle realtà meritevoli e che fanno cittadinanza attiva senza scopo di lucro.

La discussione serale sullo sport popolare, contornata dai soliti ed immancabili fiumi di birra, si è ben conciliata con il periodo di preparazione indetto da Mister Troia. La ciurma verderosanero difatti ha concluso la seconda settimana di intenso lavoro con un’amichevole contro gli allievi del Calcio Sicilia. Un match che ha avuto una buona partecipazione dei nostri sostenitori, presenti in un trentina di unità. E’ tornato anche a riecheggiare il “vieni a cantare per il calcio popolare”, immancabile liet motiv a sostegno del Genio. Il risultato conta sempre poco, vittoria di misura del Genio, ciò che piace sottolineare è l’abbraccio collettivo, anche con i giovani avversari, a fine gara sotto il settore. Goliardia e Moretti hanno fatto da padrone per tutti gli ottanta minuti tra i gradoni del campo del Cantiere Navale ed è questo il calcio che ci piace!

In conclusione riportiamo la citazione, a firma Salvatore Ferro,  che ha chiuso l’articolo, riguardante la serata dibattito, pubblicato sabato scorso sul Giornale di Sicilia,  : e come il Genio non insidia la Santuzza, il Pcp s’inchina al rosanero: Il nostro amore.

Proprio cosi, la sacralità della nostra amata Santuzza e l’amore verso il nostro caro Palermo sono punti cardine e valori indiscutibili del nostro progetto.

Amuni Genio…il calcio è della gente!