Auguri Genio!

Il consueto appuntamento settimanale sul resoconto dell’ultimo match giocato, anche se redatto con un po’ di ritardo, non può che cominciare con la festa che ha celebrato il secondo compleanno del Palermo Calcio Popolare. Proprio nel luogo in cui l’idea di possedere democraticamente una squadra di calcio prese forma e vita, ci siamo ritrovati con giocatori, fondatori, sostenitori nonchè semplici curiosi ed appassionati di un progetto basato sull’azionariato popolare. Ohana Pub per una sera, e non è la prima nè tantomeno sarà l’ultima, si è trasformata in allegra e goliardica location tra infiniti fiumi di birra, chiacchiere di pallone e spirito di aggregazione. Alla fine saranno quasi 250 le 0,20 spillate, vere protagoniste di questo 26 febbraio 2018. Auguri Genio!

I festeggiamenti del secondo compleanno sono stati preceduti dalla gara Capaci City vs Palermo Calcio Popolare. I ragazzi di Mister Troia hanno ritrovato, e mancava da tanto tempo, la vittoria espugnando il campo comunale di Torretta. Il più classico degli zero a due, porta la firma di Mario Cosenza e di Hubner Manuele Garofalo. Splendida la rete di Garofalo che, senza pensarci due volte dai 20 metri, ha beffato il portiere di casa con un fendente preciso quanto potente. Una partita che ha visto un netto predominio dei ragazzi quest’oggi in maglia nera, con un primo tempo sterile sottoporta ed una ripresa cinica con la determinazione di portare via i 3 punti.

Senza gradoni e senza tribune, in un campo dall’atmosfera magica, i sostenitori popolari hanno incitato per novanta minuti i propri ragazzi senza sosta. L’ennesima cospicua presenza con il solito incessante e continuo incitamento. La pioggia ha dato una tregua per gran parte del match, ma anche quando è venuto giù un breve ma inteso diluvio i Sostenitori non hanno mollato un solo secondo. Da dietro la recinzione che delimita il campo dalla strada provinciale si è levato a piu riprese  “Contro il Calcio dei miliardi, forza Genio faccio un gol”, e non poteva esserci coro migliore in un campo che ci ha ricordato un calcio che ormai non c’è più.

Nota finale dedicata al Capaci City: è giusto rendere l’onore delle armi ai nostri avversari che quest’oggi, senza alcun cambio in panchina, hanno lottato per tutto il match provando a fermare la squadra del Genio. L’occasione più nitida del primo tempo è senza dubbio la loro, con un palo che ha fatto sobbalzare la compagine palermitana. Da sottolineare il gesto del giovanissimo numero 20 in maglia bianca che, pizzicato in maniera pungente e simpatica per tutto il match dai sostenitori ospiti, dopo la doccia è venuto a salutare i tifosi del Genio prima di andare via. Piccoli gesti che ci avvicinano sempre di più a quell’idea, quasi utopica, che un altro calcio è possibile.

Il fine settimana appena trascorso ci ha visto riposare, con le squadre in vetta tutte vincenti. Il prossimo match ci vedrà tornare tra le mura amiche del campo dei Cantieri Navali per cercare quel successo casalingo che manca dal mese di Novembre. Appuntamento contro il Real Casale domenica 11 marzo ore 15.00.

Amuni Genio…il calcio è della gente!

Against Modern Football